607

bambini, ragazzi e giovani dal Papa.

Nel 1964 imponente gita - pellegrinaggio compiuto a Roma.
1935 Gita a Bellano - Lezzeno
Le gite di Maggio

Negli anni vissuti al Patronato don Eugenio organizza, in misura che risulta impossibile enumerare, gite e pellegrinaggi per i Cooperatori, i giovani dell'Oratorio e del Pensionato, gli Accoliti, i cantori, i ragazzi della scuola estiva, per soli bambini o le sole bambine.
Con mezzi di trasporto diversificati di volta in volta a seconda della convenienza e della sicurezza riferite alla meta, porta i gitanti un po' dovunque, in Italia e all'estero: da Venezia alla Sacra di S. Michele; dalle grotte di Catullo, a quelle di Postumia; da Lourdes, a Einsiedeln; dalle catacombe, ai piedi dei ghiacciai a Gletsch; dalla Sardegna, a ...; quante mete!
E ricordando le tante gite viene spontaneo rivivere il carissimo ricordo della tradizionale, sempre bella e importante gita che corona la chiusura del mese Mariano: ogni anno si rinnova uno spettacolo unico nel suo genere!
Sei-settecento bambini, bambine e giovani, accompagnati e assistiti da Cooperatori, maestri di dottrina, ex allievi, si radunano al Patronato e, insieme, partono per una meta sempre bella e piacevole.
Don Eugenio si dedica a questa gita, in aggiunta a ciò che già tanto lo impegna, con due - tre mesi di anticipo in quanto, stabilita la meta, è necessario definire fin nei minimi particolari gli itinerari, i mezzi di trasporto, gli orari, i servizi e, non per ultimo, il costo che deve risultare il più contenuto possibile.
Di persona, magari anche più di una volta, si reca lungo gli itinerari da percorrere e sui luoghi da visitare per accertarsi dell'esistenza di eventuali possibili inconvenienti o pericoli, anche se minimi, che se non sicuramente eliminabili lo portano a cambiare il mezzo di trasporto, il percorso o addirittura la meta della gita.
La meticolosità con la quale vengono organizzate le gite di Maggio e la costante assenza di incidenti sono elementi che nei genitori infondono una fiducia incondizionata; basti pensare che si arriva a superare le seicento iscrizioni in soli due giorni dopo avere annunciato la data della gita e non la meta!

31 Maggio 1964 - Città del Vaticano: i gitanti in Piazza San Pietr-odopo la S. Messa celebrata da S.S. Paolo VI
"... perché non andare dal Papa!"

Tra le tante "uscite" organizzate da don Eugenio al Patronato, merita un particolare ricordo l'imponente gita - pellegrinaggio compiuto a Roma.
L'idea, "... perché non andare dal Papa!" nasce per solennizzare la chiusura delle celebrazioni per il 60° di fondazione del Patronato Sant'Antonio, che ricorre nel 1963.
Portare a Roma per tre giorni tutto l'Oratorio non risulta così semplice come dirlo! Inoltre non risulta proprio facile ottenere di essere ricevuti dal Papa! Ma ormai l'idea è lanciata e don Eugenio, con l'aiuto di alcuni collaboratori, si mette all'opera.
Dopo mesi di intensa preparazione la tre giorni, 30 Maggio - 1 Giugno 1964, vede tutto l'Oratorio presente a Roma, in udienza da S.S. Paolo VI, con 607 bambini, ragazzi e giovani (dalla prima elementare ai più grandi). Il treno speciale, condotto da macchinisti ex allievi, parte da Milano il 30 Maggio.

Il 31 Maggio risulta una giornata indimenticabile! La S. Messa, appositamente celebrata dal Papa per i milanesi dell'Oratorio Patronato S. Antonio, genera in tutti una profonda commozione che si trasforma in una esplosione di gioia ed entusiasmo quando il Santo Padre con parole, che dimostrano una personale conoscenza del Patronato, passa in rassegna le opere compiute e formula gli auguri per il futuro dell'Opera incoraggiando indistintamente tutti i presenti a bene continuare verso più alte mete.
Dopo l'udienza, conclusa con una particolare benedizione, l'allegra comitiva, distribuita su dodici pullman, inizia la visita di Roma che si conclude nella mattinata del primo di Giugno, giorno del previsto rientro a Milano con arrivo alla stazione di Porta Garibaldi che a sera è letteralmente invasa da una folla di genitori in attesa dei pellegrini!

gita in montagna

Gita in montagna

Gite e pellegrinaggi

Le gite che don Eugenio organizza al Patronato, non si possono contare!
Salvo il cammello, l'elicottero, il dirigibile e il sottomarino, impiega ogni mezzo di trasporto per gli spostamenti dei Suoi giovani.
Gite e pellegrinaggi per i cooperatori, i maggiori, gli accoliti o i cantori, per i soli bambini o le sole bambine, per i ragazzi della scuola estiva; ne sono state fatte un pò ovunque: in Italia e all'estero.

Ma alla parola gita viene spontaneo ricordare la tradizionale, meravigliosa e imponente gita che corona la chiusura del mese Mariano: ogni anno si rinnova uno spettacolo che all'Isola è unico!
Quale premio all'assidua frequenza alle funzioni Mariane, la gita di maggio è anche l'occasione per trascorrere tutti insieme una giornata di intima convivenza senza barriere o condizionamenti di nessuna natura.
E la bellezza della giornata si completa a sera quando, sulla piazzetta dell'Oratorio o alla stazione, centinaia di genitori in simpatica e cordiale integrazione vivono l'attesa, con largo anticipo sull'orario di arrivo previsto, di riunirsi gioiosamente ed amorevolmente ai propri figli, sicuramente stanchi ma colmi di felicità e desiderosi di raccontare ogni minuto della giornata trascorsa.

don Eugenio
Cosa facciamo
    Associazione

    don Eugenio Bussa APS
    legalmente riconosciuta
    P.Iva 97136200157
    via Pietro Borsieri 18
    20159 Milano